Una storia d’amore e passione

Manuela Maurizi è autrice del libro Le tempeste del cuore, edito dalla casa editrice Kimerik, durante la mia intervista – per conoscerla meglio e per sapere com’è nato il suo romanzo – non sì è sbottonata molto, volutamente, schietta e naturale, lasciando quella sana curiosità che ci spinge a comprare un libro. Io, da parte mia, vi posso dire che è un libro che si lascia leggere tutto d’un fiato, una storia d’amore e passione che fa sognare ma che deve imbattersi con la realtà. Un finale tutto da scoprire. Non mi rimane che lasciarvi buona lettura.

Come nasce il suo romanzo? Mi è sempre piaciuto scrivere, perché non unire amore e passione molto accesa. Ormai nei romanzi rosa cercano questo.

Ci parli un po’ della trama? Per la trama basta leggere il dietro della copertina, più di quello non si può dire.

A cosa o quali fatti si è ispirata? Diciamo che oggi si sente parlare molto di sesso, ho aggiunto la fantasia.

Questo è il suo primo romanzo scritto e pubblicato? Sì.

Quanto tempo ha impiegato a scriverlo? A dirla tutta, un po’ di anni, perché scrivevo e mi fermavo, ho sempre avuto paura del giudizio degli altri, ma un giorno mi sono detta che non m’importa nulla, l’ho finito e spedito.

Arizona, la protagonista, ha qualcosa in comune con lei? No, nessun legame con me.

Il finale è a sorpresa, ma ne aveva previsti altri? Sì un altro, ma molto simile.

Sta scrivendo dell’altro oppure si sta concedendo pausa e riflessione? Sto raccogliendo idee e appunti,  poi mi metterò a scrivere di nuovo.

13 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.