Un mistero tutto italiano

L’ultimo libro che ho letto, come vi accennavo ieri, è stato un giallo tutto italiano, ma anche giallo come il sole perché perfetto da leggere durante le vacanze, Il mistero del collegio abbandonato di Massimo Binarelli, Newton Compton. L’autore è alla sua prima pubblicazione in quanto ha vinto un concorso letterario, ma i numeri li ha tutti.

La storia è ambientata nel 1959 a Roma, quartiere Garbatella, durante l’ispezione di un pozzo sempre stato in disuso, di un collegio chiuso da anni, trovano in un’ansa, un cadavere mummificato avvolto in un lenzuolo. Si riesce a risalire all’identità, Marta, una ragazza data per scomparsa circa vent’anni prima, quando il convitto funzionava. Così iniziano le indagini del commissario Trevi e del brigadiere, in pensione, Piccillo, quest’ultimo sarà la mente storica del caso perché lui c’era, si ricorda di questo evento a cui era stato impedito di indagare, da comando superiore, accettando e chiudendo la pratica come ‘volontariamente allontanata’ .

Da questo momento in poi si percorrerà a ritroso gli eventi, la storia del periodo fascista, le imposizioni e angherie. La storia umana di famiglie disgregate, ignoranti, ma anche infami. La bassezza dell’essere umano esce in tutta la sua forma, ma anche gli intrighi, misteri, la chiesa, sotterfugi, e la salvezza solo per pochi eletti.

Un caso senza speranza quando volontariamente dall’alto ti impediscono di proseguire e accettare lo status quo.

La storia italiana di ieri e di oggi, grazie ai potenti è piena di nefandezze inaccettabili ma fatte ingoiare a suon di potere.

Veramente una bella lettura, da scoprire pagina dopo pagina.

Annunci

6 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.