Tu

Più studio l’inglese e più mi rendo conto che è una non-lingua. Troppe parole che posseggono vari significati a secondo del contesto. I verbi che sembrano semplici ma poi risultano complessi quando si ci imbatte nei phrasal-verbs, solo un demonio poteva inventarli. Così come le pronunce di alcune parole che sembrano simili ma non lo sono affatto. Insomma difficoltà a non finire per chi conosce bene la lingua italiana e deve ragionare raschiando e semplificando in continuazione. Ma una cosa che trovo democratica e adottabile è quella dei pronomi personali, abolizione del voi, lei, ma solo il tu, fantastico!

Certo che per me adattarmi non è stato facile, quando ti devi rivolgere al medico, all’impiego di banca, agli uffici e dare del tu. Ma tutto, per quanto possa sembrare strano è formale, diretta e simpatica. Ti chiamano per nome e mai per cognome, tutto nel grande regno del polite.

Per ora un punto a loro favore!

Annunci

33 Comments

  1. Ma siamo proprio sicuri che i sudditi di Sua Maestà diano a tutti democraticamente del tu? Oppure, a seconda di quale sia il rapporto (più o meno formale) con l’interlocutore, quello che apparentemente potrebbe essere scambiato con un confidenziale “tu”, non vada inteso, invece, come un freddo e distaccato “Voi”?
    L’equivoco nasce dal fatto che nella loro lingua il “tu” ed il “Voi” si traducono esattamente nella medesima maniera, ma sono certo che se mi trovassi a colloquio con la Regina e le dicessi “I’m honoured to talk to you”, la mia frase, nella testa di Queen Elizabeth suonerebbe più o meno così: “Sono onorato di parlare con Voi…”
    Grazie per il simpatico spunto di riflessione…
    see “you” 🙂

    Piace a 1 persona

    1. Non deve sembrare a te a è quello che loro recepiscono mediante la lingua. Non fare l’errore di tradurre dall’italiano. Noi siamo una cosa loro un’altra. Parlare secondo le regole della lingua questo è fondamentale. Gli inglesi si danno del tu questo è inopinabile. Non hanno il voi e ne il lei! Alla regina si ci rivolge con Her Majesty.

      "Mi piace"

  2. Io lo amo 😂 Mi ha catturato così tanto che mi sono laureata in Glottologia e Linguistica con una tesi sui “puns” (i giochi di parole) e i molteplici significati linguistici in Alice nel Paese delle Meraviglie. Che studiato in inglese è una (folle) Meraviglia proprio ❤️

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.