Un po’ di aria fisica

By

Stamattina sono andata a trovare mio marito all’università, visitando la sua stanza, che ovviamente condivide con altri, non ho potuto fare a meno di notare come noi italiani mettiamo un tocco personale e caratteristico ovunque andiamo. La caffettiera con il fornellino elettrico, era fondamentale per la sua sopravvivenza e credo per la sopravvivenza di tutto il dipartimento di fisica. Un italiano, in assenza di caffeina da moka o da espresso, può fare cose strane in un laboratorio.

Già loro non sono normali è un evidenza, sono strani e parlano cercando un filo del discorso che hanno perso anni addietro. Vaghi e mai presenti realmente, battute che capiscono solo loro e sono sensibili e permalosi esattamente come gli artisti.

Se siete donne: potete anche sposarlo, ma quando rientra a casa chiudetelo in gabbia, area circoscritta.

Se siete uomini: averlo come amico non è male, basta scambiare poche parole, mai dilungarsi, altrimenti potreste essere sopraffatti dalla loro logoroicità o dal loro mutismo abissale. In entrambi i casi da suicidio immediato.

Prestate attenzione ai miei consigli e tutto filerà liscio, garantito!

Annunci