Capelli Ribelli

By

mafalda

Vuoi parlare dei tuoi capelli? sì voglio parlare proprio dei miei capelli perchè no?

Io sono in debito verso i miei capelli e questo è un modo per mettere a conoscenza più persone possibili, di come mi hanno soggiogato, manipolato, asservita, vinta!

Io sono nata senza capelli, quella dolce della mia mamma mi metteva un cerchietto per far vedere che ero una bambina. Poi sono spuntati ed erano lisci,molto lisci. Sono rimasti così fino ai miei dodici anni, da quel periodo in poi hanno iniziato a modificarsi, da ondulati leggeri, poi un po’ crespi, fino a diventare totalmente ricci, una massa enorme ed incolta di ricci.

Inizialmente ho cercato di tenergli testa, lisciandoli a casa, poi quando potevo dal parrucchiere, ma loro a dispetto di tutto appena c’era un po’ di umidità uscivano fuori, sbucavano come la gramigna. Ho provato tutti i prodotti del mondo.

Oramai sono un relitto umano loro hanno vinto tutte le battaglie e anche la guerra. Sono riccia fin nel midollo!

mafalda 2

Non combatto più da anni, i parrucchieri sono diventati miei nemici giurati, tranne per sfoltire la piantina (come mi chiama mio marito) e poi per il resto faccio tutto a casa. Sono duri resistenti spessi, hanno un carattere coreaceo che per nulla rispettano la padrona asservita.

Pazienza oramai so che morirò riccia bianca.

Ma una battaglia l’ho vinta io, nessuno mi ha mai visto con i capelli sciolti, tranne il famoso marito e la mia mammina che mi chiama scaroletta, li lego sempre!

Mio fratello l’altro giorno ha fatto una video chiamata e mi ha visto con i capelli sciolti è stato per dieci minuti senza parlare e quando lo ha fatto ha detto: “Mio dio sei posseduta!”

Annunci