RSS

Eredità negata

26 Giu

Pasquale Rineli è un autore che ho già incontrato qualche settimana fa – ricordo la mia intervista sul suo saggio Spigolature. Per la seconda volta mi si offre l’occasione di intervistarlo su di un altro saggio Eredità Negata. L’argomento trattato è sempre la religione e la questione ebraica. Ma grazie a questo nuovo incontro ho potuto comprendere meglio le varie sfaccettature dell’autore e la prospettiva con cui vede le cose. Speriamo sia lo stesso per voi lettori.

Partiamo da dove ci siamo lasciati nella scorsa intervista, se non le dispiace, avevamo accennato al suo libro Eredità negata. Ci spieghi con più chiarezza l’argomento da lei trattato. L’argomento affrontato nel mio saggio tratta principalmente della questione territoriale così attuale e, purtroppo così tesa.

Secondo lei se esiste un Dio giusto, per destinare la terra al suo popolo eletto dovrebbe, altresì, augurarsi la morte di migliaia di persone, con una guerra ingiusta (vorrei affermare che tutte le guerre sono ingiuste, figuriamoci volute da Dio)? Mi permetta la franchezza, ma qui non si tratta minimamente di augurarsi la morte di nessuno per un motivo molto semplice e chiaro che magari è sfuggito a qualcuno. Lo stesso Dio che ha destinato il territorio di Israele (tutto intero e non solo una parte di questo ) agli Ebrei aveva già destinato, secoli prima, gli altri territori circostanti come la Siria, la Giordania agli Arabi o, come li chiamiamo oggi, Palestinesi. Solo che questi ultimi, approfittando della secolare diaspora ebraica, si sono appropriati ingiustamente e illegalmente anche di quei territori che sono stati destinati come eredità permanente agli Ebrei.

Lei dice che “…il comando divino è chiaro”, ma se io non sono credente oppure sono di un’altra religione, il fatto che esisto non dovrebbe essere rispettato? Io cito spesso frasi come ” Il comando divino ” o ” Il decreto divino ” per un motivo molto semplice e cioè che gli Arabi o Musulmani accettano pienamente come profeti sia Abramo, al quale furono fatte le promesse divine di avere un territorio in eredità permanente, sia Mosè al quale fu affidata la missione di condurre il popolo Ebreo in quella Terra Promessa. Ragion per cui, anche loro o almeno le loro guide spirituali, sanno perfettamente come stanno le cose, anche se preferiscono ignorarle. Nel mio saggio non si nega e non si toglie niente a nessuno, a tutti è concesso il sacrosanto diritto all’esistenza. Semmai sono tutti gli altri che negano questo fondamentale diritto a Israele.

Nel testo sono presenti note bibliografiche per approfondire, qualora il lettore lo volesse, l’argomento? Nel Testo, a puro titolo di cronaca, sono menzionate alcune deliberazioni emanate da organismi internazionali come l’ONU o in altre conferenze internazionali come quella di Parigi.

Quanto tempo ha impiegato alla stesura del suo saggio? Una quindicina di giorni.

 

Annunci
 
4 commenti

Pubblicato da su 26 giugno 2018 in interviste

 

4 risposte a “Eredità negata

  1. Nilzeitung

    13 agosto 2018 at 2:15

    Widerspruch !!!

    Piace a 1 persona

     
    • annaecamilla

      13 agosto 2018 at 5:11

      Vero!!!

      Piace a 1 persona

       
      • Nilzeitung

        13 agosto 2018 at 13:02

        Ho les così davvero molto leggere sopra la nostra vita & l’umanità e come tutto è iniziato – ha. e la vera pace pace notevole che siamo diventati grandi con tondo bianco no differenze siamo tutti ammettere, siamo tutti nati nudo non importa chi egli è e come, se rimane così, ha bisogno di sapere stesso che rende le differenze che cosa il suo fare!

        Mi piace

         

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
Leo Rugens

Che si spenga, per sempre, la semenza degli uomini "coi piedi per terra"

Il fromboliere entusiasta

La letteratura non è nata il giorno in cui un ragazzo, gridando al lupo al lupo, uscì di corsa dalla valle di Neanderthal con un gran lupo grigio alle calcagna: è nata il giorno in cui un ragazzo arrivò gridando al lupo al lupo, e non c’erano lupi dietro di lui.(NABOKOV)

Te Descrevi

"em alguns pesamentos soltos"

Laboratorio di cazzate {Aperto al pubblico}

Laboratorio di cazzate {Aperto al pubblico}

ilmioultimoannoanewyork.wordpress.com/

IL MIO ULTIMO ANNO A NEW YORK

Capriole cosmiche

di Annalisa Teggi

Yvonne, un vécu

Ecrire, est une Passion

The Wander About

Tips | Stories

il blog della libellula

Spille vintage, viaggi e altre amenità

inpuntadipiedinaturalmente

dai rimedi naturali fatti in casa alla riflessologia

ilcortomaltese©

® marchio registrato

Il Pikaciccio

Ricette di viaggio, cucina e vita di due pazzi scatenati

Pictures of You

Un blog di racconti e vari temi seminati a spaglio in un italiano figlio di madre-lingua crocifissa e padre ignoto. There Are Some Places In Internet You Don't Go Alone

Astrogirl

Obsession driven to infinity

OblòBlog

Leggere, Scrivere, Raccontare...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: